Quindici giorni senza testa di D. Cousins


Avere quindici anni, una mamma con gravi problemi di alcool, nessun papà e un fratellino di sei anni è già molto complicato. Quando poi la mamma sparisce all’improvviso Laurence si trova davvero in grossi problemi.

La storia, a mio parere, non è del tutto realistica, ma è sorprendente vedere cosa succede nella testa di un ragazzo che non ha più un adulto a occuparsi di lui e che si trova a occuparsi di un fratellino, assicurarsi che vada a scuola, procurargli il cibo, non farlo preoccupare, intervenire quando sta male, cercando anche di farlo divertire…

E’ davvero dura.

E mi colpisce pensare a quanto sia facile dall’esterno additare alcuni comportamenti come scorretti, sconvenienti, antisociali, senza conoscerne le cause e la disperazione che li generano.

NELLA BIBLIOTECA DEI PETALI DAL MONDO C’E’